Come bloccare i numeri sconosciuti e i contatti fastidiosi su iPhone

Essere quotidianamente raggiunti da chiamate pubblicitarie o da semplici scocciatori è un problema comune a chiunque possegga uno smartphone. Dalle pagine di osxdaily arriva una semplice guida che potrebbe risolvere il problema, e che consentirà di bloccare numeri sconosciuto su iPhone. Funziona bene, anche se ci sono delle contro indicazioni.

Su iPhone è possibile, come noto, bloccare un determinato numero, ma non è possibile bloccare i numeri sconosciuti o privati. Una soluzione arriva allora dalla modalità “Non disturbare”, disponibile su iOS, e che solitamente permette di rendere completamente silenzioso il dispositivo. Questa opzione, aiuta anche a bloccare eventuali scocciatori, o meglio, a zittirli. Per abilitarla, e far sì di bloccare gli scocciatori, sarà sufficiente andare su Impostazioni, e accedere all’opzione Non Disturbare. Da qui, sarà necessario attivare la funzione Manuale, potendo scegliere orari in cui attivarla, e soprattutto, decidere su quali chiamate in entrata attivare la suoneria, e su quali no.

img_8116

Sempre nella stessa schermata è possibile, infatti, scegliere quali chiamate consentire durante la modalità Non disturbare. In questa schermata si potrà scegliere se abilitare la suoneria nelle chiamate in ingresso dai soli numeri Preferiti, o se consentirle da tutti i contatti in rubrica. La prima opzione limita fortemente le chiamate e non è adatta a raggiungere lo scopo di bloccare i numeri sconosciuti o privati.

img_8117

E’ la seconda opzione, infatti, che permette ad iPhone di squillare quando arriva una qualsiasi chiamata dai propri numeri in rubrica, e di zittirlo solo sulle chiamate in entrata da numeri sconosciuti o privati. In questo modo, iPhone non suonerà più durante una chiamata in entrata, a meno che non sia noto il numero che sta chiamando.

E’ una soluzione che ha dei limiti, come facilmente intuibile. Basti pensare, infatti, che in in questo modo non si riceveranno chiamate in entrata da tutti quei numeri che non sono in rubrica: è vero che il 90% delle volte si tratta di scocciatori o pubblicità invasive, ma in alcuni casi potrebbe essere invece una telefonata importante, da un terzo che non è stato ancora aggiunto ai nostri contatti.

Emiliano Contarino

iPhone 7 vs Google Pixel – test velocità

iPhone 7 contro Google Pixel, il confronto di velocità è imbarazzante

Daniele Piccinelli
Non c’è storia: i primi test iPhone 7 contro Google Pixel dimostrano una superiorità imbarazzante per lo smartphone di Cupertino. Meno di un mese separa il lancio dei due terminali che possono così essere considerati a tutti gli effetti coetanei, fattore determinante in un settore in cui pochi mesi di differenza si traducono in hardware e prestazioni superiori.

Il confronto iPhone 7 contro Google Pixel è stato realizzato con il versatile Geekbench 4 che ha rilevato per il Pixel 1.580 punti in single core e 4.100 punti nel multicore. Questi valori scompaiono letteralmente contro gli oltre 3.400 in single core e circa 5.600 in multicore ottenuti da iPhone 7. Ricordiamo che Geekbench 4 è un test che misura le prestazioni “pure” di processore, memoria e GPU, ma meno significativo nel misurare la velocità di risposta dell’interfaccia e ai comandi dell’utente nella vita reale.

iphone-7-contro-google-pixel-1200

Ma i risultati interessanti non finiscono qui. Sempre con Geekbench si rileva che in linea di massima le prestazioni del SoC di Google Pixel equivalgono all’incirca a quelle di iPhone 6s dell’anno scorso. La superiorità del processore Apple emerge anche in questo caso nel test single core in cui iPhone 6s ottiene 2.508 punti, contro i 1.580 dei Pixel, mentre si equivale il punteggio multicore pari a 4.106 punti contro i 4.100 di Pixel.

Infine una avvertenza: secondo alcuni, come riporta AppleInsider i test dei nuovi Pixel potrebbero non essere precisi perché potrebbero aver misurato le prestazioni alla frequenza inferiore di funzionamento del processore. Ciò detto il divario risulta tanto consistente che, anche tenendo conto di questa possibile discrepanza, il vantaggio di iPhone 7 sembra impossibile da colmare.
iphone-7-geekbench